Combattere la fame: nuova metodica semplice e sperimentata

(Last Updated On: Giugno 18, 2012)


Il peggior nemico di chi si mette a dieta, per dimagrire, è senza dubbio la fame.

A questo proposito gli scienziati hanno scoperto un modo molto semplice per domare l’appetito. Lo rivela la BBC in questo articolo. [1]

Immagina di assumere nell’ora di pranzo un pasto composto da un secondo con verdure e un bicchiere d’acqua e per un pò di tempo niente spuntini: dopo un paio d’ore hai fame, è normale.

Se il cibo si fonde con l’acqua, invece, come a formare una zuppa, si resterà sazi per molto più tempo, senza avvertire la necessità di spuntini.

Gli scienziati hanno utilizzato ultrasuoni e risonanza magnetica per indagare lo stomaco delle persone, e vedere cosa succede dopo aver mangiato cibo solido+acqua piuttosto che lo stesso cibo, però frullato in modo che l’acqua si amalgami con il cibo solido.

Ecco cosa accade nello stomaco.

Dopo un pasto, lo sfintere pilorico mantiene sul fondo dello stomaco gli alimenti in modo che i succhi digestivi possano mettersi al lavoro. L’acqua, però, passa attraverso lo sfintere direttamente negli intestini, perciò non contribuisce a “riempire”.

Quando invece si mangia il pasto come una zuppa, l’intera miscela rimane nello stomaco, perché l’acqua e il cibo si fondono. In questo caso, le scansioni degli scienziati confermano che lo stomaco rimane pieno più a lungo, anche un’ora e mezza di più, allontanando i morsi della fame.

La chiave di quest’arma contro la fame è un ormone chiamato grelina: uno dei principali regolatori dell’appetito del corpo.

Scoperta di recente, nel 1999, la grelina viene rilasciata dalle cellule specializzate nella parete dello stomaco.

Queste cellule producono un flusso costante di grelina quando lo stomaco è vuoto. La grelina viaggia attraverso il flusso sanguigno fino a giungere al centro del cervello, dove si trova l’ipotalamo. Come risultato, l’ipotalamo urla: “Sei affamato, trova del cibo.”

Ma ogni volta che la parete dello stomaco è allungata – quando lo stomaco è pieno – le cellule smettono di produrre grelina, e l’ipotalamo risponde di conseguenza, spegnendo il segnale di appetito. Più a lungo lo stomaco rimane pieno, più ti senti soddisfatto e meno rischi di mangiare.

Che cosa frullare?
La zuppa di verdure è meglio, perché produce una miscela più coerente e ha poche calorie. Se vuoi aggiungere delle proteine puoi mettere una chiara d’uovo o delle proteine in polvere da siero di latte e/o proteine di soia.

Lo stomaco si svuoterà a poco a poco, più lentamente con la zuppa piuttosto che con il normale pasto solido con l’acqua assunta dal bicchiere.

Un esperimento vale più di mille parole

La BBC ha messo in scena un esperimento per il programma TV “10 cose che dovete sapere per perdere peso” per verificare questa teoria. In questo esperimento, e in esperimenti precedenti, i partecipanti hanno dichiarato di sentirsi sazi per un massimo di un’ora e mezza più a lungo rispetto alle loro controparti che hanno assunto un pasto solido.

Per il controllo del peso e combattere l’obesità sono davvero utili i pasti-zuppa?

L’appetito è una area complessa che la ricerca non ha ancora compreso.

Ci sono probabilmente decine di ormoni che svolgono un ruolo nella regolazione dell’appetito. Di quelli che sono già stati scoperti, ve n’è uno che viene rilasciato dopo i pasti ricchi di proteine (chiamato PYY), uno che viene rilasciato dalle cellule grasse (leptina) e diversi che rispondono alla presenza di qualsiasi tipo di alimento.

Ma di tutti gli ormoni che compongono il sistema dell’appetito, è la grelina che ha generato il maggiore interesse. Oltre al suo ruolo nella trasmissione del segnale di “stomaco vuoto” al cervello, la grelina favorisce anche il deposito di grasso.

Ancora peggio, durante i periodi di perdita di peso la grelina inibisce la ripartizione del grasso accumulato.

Iniettare grelina nel sangue di un topo fa diventare l’animale insaziabile e rapidamente diventa obeso.

Nel 2006, gli scienziati del Centro di Ricerca Scripps, negli Stati Uniti, hanno sviluppato un vaccino per contrastare l’influenza della grelina, nel tentativo di controllare l’appetito.

Siccome il farmaco è ancora in fase di sperimentazione clinica, e in ogni caso non sarà certo privo di pericolosi effetti collaterali come la maggior parte dei farmaci e dei vaccini, il modo migliore e più semplice per tenere a bada la fame è quello di ridurre il rilascio di grelina da parte dello stomaco assumendo cibo in forma di una voluminosa zuppa.

hoodia

Riferimenti

1. http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/magazine/8068733.stm

 

I commenti sono disabilitati.