Inisitolo


L'inositolo, una delle vitamine del complesso B, e la sua attività biologica è strettamente associata con tutto il gruppo B: vitamina B6, colina, biotina, acido pantotenico, PABA e acido folico. L'inositolo è una componente dei fosfolipidi nei tessuti animali e dell'acido fitico nelle cellule vegetali. L' Inositolo, come la colina, aiuta a spostare i grassi dal fegato, ed è necessario per la salute a livello cellulare; una concentrazione di inisitolo si trova nel cristallino dell'occhio umano e nel cuore.

L'inositolo è convertito in glucosio da parte della flora batterica intestinale nel grande intestino. Esso è essenziale per promuovere la produzione di lecitina, e viene immagazzinato nel fegato, nei nervi del midollo spinale, nel cervello e nel liquido cerebro spinale; ha effetto lipotropo nel metabolismo dei grassi. Inositolo e colina hanno effetto anti-arteriosclerotico e anti-aterogenico (in altre parole aiutano a mantenere le arterie pulite e libere).

L'inositolo svolge un ruolo importante nella salute delle membrane cellulari soprattutto nelle cellule specializzate del cervello, del midollo osseo, di occhi e intestino. La funzione delle membrane cellulari è di regolare il contenuto delle cellule, il che rende possibile un efficace funzionamento. L'inositolo sembrerebbe in grado di promuovere capelli sani, così come la crescita dei capelli, può aiutare a controllare i livelli di estrogeni e a prevenire i noduli al seno. Può anche essere di beneficio nel ridurre i livelli di colesterolo nel sangue (attività lipotropa).

Abbassano il livello di inositolo il diabete, un forte stress, una dieta ad alto contenuto proteico o una dieta a basso contenuto calorico, antibiotici, eczema, costipazione, anomalie degli occhi, colesterolo alto, alcuni medicinali.

L'assunzione di antibiotici a lungo termine può aumentare il bisogno di inositolo, come pure se si consuma un sacco di caffè. Il caffè uccide questo nutriente.

L'inositolo è disponibile da fonti vegetali e animali. La forma base in cui l'inositolo è disponibile è l'acido fitico, che può legare con i minerali e quindi influenzare negativamente il loro assorbimento. Il corpo è anche in grado di produrre questo fattore. L'inositolo è disponibile dal germe di grano, lievito di birra. banane, fegato, riso integrale, fiocchi d'avena, noci, grezzo melassa, uva e ortaggi.

Il mioinositolo, classificato come componente del complesso B (riferendosi ad esso come B8), sintetizzato dal corpo umano, è la forma più attiva di inositolo. Il mioinositolo è risultato efficace nel trattamento del disturbo ossessivo-compulsivo in studi in doppio cieco. Virtualmente privo di effetti collaterali, la sua efficacia è equiparabile a quella degli SSRI (farmaci antidepressivi che agiscono sulla serotonina: Prozac Zoloft, Celexa, Paxil, Luvox).

Il mioinositolo riveste un ruolo importante nel campo degli integratori alimentari, e, data la sua capacità di attraversare la barriera emato-encefalica, ossia la membrana delle cellule nervose del cervello, lo rendono utile in alcune condizioni che denotano una sua carenza, come gli stati d’ansia, la depressione, gli attacchi di panico o i comportamenti ossessivo-compulsivi.

Bassi livelli di mio-inositolo si possono associare a disturbi del sistema nervoso come stati depressivi attacchi di panico comportamenti ossessivo-compulsivi insonnia alterazione dei livelli di colesterolo nel sangue epatosteatosi (patologie a carico del fegato).