• Ischemia ed emorragia cerebrale: segni e sintomi

     

    Vi sono alcune caratteristiche comuni nei sintomi dell’ictus, a prescindere dall’evento cerebrovascolare che l’ha causato, proprio perchè è un’organo delicato come il cervello ad esserne coinvolto :
    sono imprevisti, repentini, costituiscono un’emergenza (in ogni caso, anche quando i sintomi regrediscono è bene recarsi immediatamente in ospedale), la diagnosi deve avvenire nell’arco di qualche ora, al massimo 3/5 ore, per permettere un’intervento medico tempestivo volto a impedire l’aggravamento, la morte, l’invalidità permanente nel migliore dei casi.

    L’ ischemia cerebrale così come l’emorragia cerebrale sono delle emergenze in cui vi è un interruzione al flusso sanguigno, che danneggia il cervello e i nostri processi cognitivi, ovvero quelle funzioni cerebrali che consentono il pensiero, la comprensione, il linguaggio e il movimento.

    Nulla a che fare quindi con i muscoli, per questo i danni sono spesso devastani e permanenti soprattutto se non ci si reca in ospedale immediatamente. Ogni minuto è fatale per le cellule cerebrali.

    Se ti rechi subito in ospedale puoi evitare di subire conseguenze (vale a dire un ischemia più acuta, l’invalidità permanente, la morte cerebrale) e tutto può ritornare come prima.

    Vediamo come identificare l’ischemia (1)  e l’emorragia cerebrale (2)

    1. Elenco dei sintomi da blocco del flusso sanguigno o ischemia (l’80% dei casi – il flusso di sangue si interrompe a una parte del cervello. Recarsi subito in ospedale.):

    • difficoltà di linguaggio, di pronuncia della parola e di scrittura;
    • disturbi nella deglutizione;
    • perdita di consapevolezza su metà del corpo;
    • perdita della funzione motoria (emiparesi/emiplegia);
    • sonnolenza/perdita di coscienza;
    • cefalea;
    • perdita della sensibilità;
    • disturbi visivi perdita totale o parziale del campo visivo;
    • disturbi dell’equilibrio e caduta improvvisa;
    • atipici

    Questi sintomi possono regredire in un arco di tempo variabile, da pochi minuti a 24 ore, come nel caso del TIA (attacco ischemico transitorio – clicca qui per approfondire -), oppure possono apparire lentamente e aggravarsi progressivamente in 24-72 ore, talvolta invece peggiorano bruscamente.

    Di solito compaiono all’improvviso durante la giornata, ma possono anche insorgere di notte ed essere riconosciuti solo al risveglio.

    In questa immagine qui sotto sono ben visibili i segnali indicatori classici di un’ischemia cerebrale ovvero un blocco del flusso di sangue a una parte del cervello.

    2. Sintomi ictus emorragico: riguarda circa il 20% dei casi di ictus.

    Il vaso sanguigno si rompe e il sangue si diffonde incontrollato nell’area cerebrale. Recarsi subito in ospedale.):

    –  perdita di coscienza,
    – vomito a getto,
    –  cefalea
    –  rigidità nucale del collo
    –  crisi epilettiche,
    –  morte improvvisa,
    –  sangue all’interno dell’occhio,
    –  perdita del riflesso oculare alla luce
    –  segni di ipertensione endocranica come nella foto qui a sinistra in cui si nota la pupilla dilatata e insensibile alla luce.

    Scarica subito questa guida completa e gratuita: Ictus: Sintomi, cause e prevenzione.

    Una guida scritta in modo semplice sulla base di una ricerca e di una motivazione personale di Monica Martinuz per diffondere soprattutto la coscienza sui killer della salute a cui siamo esposti (che potrebbero sorprenderti come hanno sorpreso me quando ne sono venuta a conoscenza) e ciò che si può fare per prevenire questa patologia, che purtroppo colpisce fasce di età sempre più giovani, stando ai dati delle ultime statistiche e ricerche americane ed europee.

    Grazie sin da ora per la tua collaborazione. Se questo post ti è piaciuto aiutami a spargere la voce!


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>