Ogni giorno il cuore umano pompa circa 10.000 litri di sangue contraendosi ben 100.000 volte. Perciò il cuore e il sistema circolatorio sono gli organi che svolgono il lavoro meccanico più attivo del nostro corpo.

Per poter garantire un battito potente e ritmico le cellule del muscolo cardiaco hanno una necessità particolarmente elevata di nutrienti. Il cuore e le arterie coronarie devono ottenere continuamente energia cellulare attraverso specifiche  sinergie di micronutrienti per contrastare l’usura.

Nessun farmaco si è mai dimostrato efficace come i componenti del programma vitaminico

del Dr. Rath nella prevenzione della cardiopatia coronarica e degli ictus.

Sulla base degli studi condotti su alcni micronutrienti e, in particolare, di quelli condotti dal Dr. Rath:

• in primo luogo è la carenza specifica di vitamina C, e poi anche di altre vitamine, la causa principale delle cardiopatie;

• il colesterolo alto non è la causa ma la conseguenza della cardiopatia;

• l’abbassamento dei livelli di colesterolo non accompagnato dalla correzione della carenza vitaminica che ne è la causa deve essere considerato una negligenza da parte del medico.

PROGRAMMA VITAMINICO PER PAZIENTI AFFETTI DA CARDIOPATIA CORONARICA

Oltre al programma vitaminico di base, ai pazienti con cardiopatia coronarica esistente o ad alto rischio di malattia si consiglia di assumere i seguenti micronutrienti cellulari in dosi più elevate:

Vitamina C:
protezione e guarigione naturale della parete arteriosa, regressione delle placche

Vitamina E:
protezione antiossidante

Vitamina D:
ottimizzazione del metabolismo del calcio, regressione dei depositi di calcio nella parete arteriosa

Acido folico:
funzione protettiva contro l’aumento dei livelli di omocisteina insieme alle vitamine B6, B12 e alla biotina

Biotina:
funzione protettiva contro l’aumento dei livelli di omocisteina insieme alle vitamine B6, B12 e all’acido folico

Rame:
stabilità della parete arteriosa attraverso un miglioramento del legame crociato delle molecole di collagene

Prolina:
produzione di collagene, stabilità della parete arteriosa, regressione delle placche

Lisina:
produzione di collagene, stabilità della parete arteriosa, regressione delle placche

Condroitin solfato:
stabilità della parete arteriosa, «cemento» del tessuto connettivo della parete arteriosa

N-acetilglucosamina:
stabilità della parete arteriosa, «cemento» del tessuto connettivo della parete arteriosa.

Picnogenolo:
biocatalizzatore per una maggiore efficacia della vitamina C, miglioramento della stabilità delle pareti arteriose

 

COMBINAZIONE OTTIMALE DI MICRONUTRIENTI


Enercor™ è stato sviluppato assieme alla formula di base Vitacor Plus™ al fine di:

– approntare energia alle cellule e in particolare delle cellule con grande fabbisogno,

– sostenere la capacità di rendimento per migliorare la capacità di resistenza,

– apportare energia e sostenere il rendimento anche in caso di attività sportiva intensa e prolungata.

Enercor sostiene in modo naturale la produzione di bioenergia per cellule con grande fabbisogno energetico.

La vitamina C è un fattore chiave nell’erogazione di energia. Funge da attivatore di diversi micronutrienti che svolgono un ruolo importante nella produzione di energia. La vitamina C per esempio carica i vettori delle vitamine del gruppo B con bioenergia. Questi vettori vengono messi in grado di svolgere la loro funzione di produrre energia dai carboidrati, dai grassi e dalle proteine.

La L-carnitina, assieme al coenzima Q10, hanno una funzione importante nel trasportare gli acidi grassi, ovvero il carburante, nei mitocondri delle cellule. Un grosso fabbisogno di carnitina esiste negli organi e nei tessuti che soddisfano il loro fabbisogno di energia per lo più dalla combustione di acidi grassi, come per esempio il cuore e la musculatura.

Il coenzima Q10 funge da catalizzatore nell’ambito della produzione di energia. È un’importante fattore per la formazione dell’ATP (adenosina trifosfato), è vettore e deposito di bioenergia proprio del corpo e migliora l’erorazione di ATP nelle cellule del cuore e dei muscoli. Un apporto supplementare di Q10 è consigliato anche in età avanzata, poiché la produzione propria di Q10 diminuisce.

Il magnesio è un attivatore importante di tutte le reazioni cellulari della catena respiratoria che sono dipendenti dall’ATP, facilita la scissione del fosfato e dunque della disponibilità delle componenti altamente energetiche dall’ATP.

La taurina è una sostanza simile agli amminoacidi con l’importante funzione nella regolazione del ritmo cardiaco, poiché sostiene la stabilità della membrana e della contrazione delle cellule del cuore..

Arteriforte™ contiene micronutrienti in composizione sinergica per il sostegno della stabilità e dell’elasticità delle pareti delle arterie.

Questa caratteristica è particolarmente necessaria per una sana funzionalità delle arterie coronarie, sottoposte continuamente ad una forte azione meccanica.

La stabilità e l’elasticità naturale della parete delle arterie si ottiene con una sufficiente disponibilità di collagene, elastina e altre componenti della parete dei vasi sanguigni.

Per una sana circolazione del sangue è anche importante che le arterie coronarie siano protette dall’adesione di molecole di lipidi alle loro pareti.

Come formula specifica per il sostegno della funzionalità dei vasi sanguigni, Arteriforte™ è stato sviluppato assieme alla formula di base Vitacor Plus™ quale combinazione di integratori alimentari per il sostegno naturale della funzionalità dei vasi sanguigni per l’inibizione naturale dell’adesione delle molecole di lipidi ai vasi sanguigni per la produzione e la protezione del tessuto connettivo.

Arteriforte™ contiene micronutrienti in composizione sinergica per il sostegno della funzionalità naturale dei vasi sanguigni.

La vitamina C è una molecola chiave per la produzione del collagene, tra le componenti importanti del collagene si trovano anche la lisina e la prolina.

Il rame favorisce la reticolazione e quindi il consolidamento delle fibre di collagene.

Il solfato di condroitina e l’ N-Acetylglucosammina si interpongono come il cemento tra le fibrille di collagene e aumentano ulteriormente la solidità e la stabilità del tessuto connettivo.

La lisina e la prolina formano una sorta di film protettivo attorno alle molecole di lipoproteina (a) simile a una “sostanza teflon”, e fanno si che le molecole di grasso non possano più aderire.

La vitamina B6, l’acido folico e la betaina favoriscono l’eliminazione dell’omocisteina.

I pycnogenoli sono dei flavonoidi che prima di tutto proteggono il tessuto connettivo dall’attacco da parte dei radicali liberi.

 

COMBINAZIONE OTTIMALE DI MICRONUTRIENTI

 

GARANZIE DI QUALITA’

DOMANDE FREQUENTI

CONSULENZA

LISTINO PREZZI

CATALOGO

FARE UN ORDINE

 

Ordina subito allo 0731 878272 o al 329 0194373 oppure manda una mail a comemigliorare[@]gmail.com.
Se vuoi contattare il nostro medico di riferimento, uno tra i massimi esperti di Medicina Cellulare in Italia, mandaci una mail o telefonaci per spiegare brevemente il tuo problema e saremo felici di metterti in contatto con lui compatibilmente con i suoi impegni.
Non esitare a chiamarci per dubbi, difficoltà o chiarimenti.

 


TUTTI I PROFITTI SONO DESTINATI AD UNA FONDAZIONE DI PUBBLICA UTILITA’

 

4 Risposte a “Cuore

  • ermano de cecco
    5 anni fa

    vorrei sapere i prezzi di enacor e vitacor

  • Gaetano Reo
    5 anni fa

    Egregio dottore, io leggo sempre volentieri i progressi scientifici del suo metodo curativo, ma per me comprare farnaci su internet e sempre una scelta difficile, perchè anni fa ho avuto un collasso dovuto all'assunzione di farmaci, e da allora cerco di non usarne, ma non sempre è possibile visto il presentarsi di alcune patologie. Soffro infatti di esofagite con reflusso gastro esofageo ed ernia jatale da scivolamento, inoltre da alcuni anni mi accorgo di avere un maggiore affanno negli sforzi a volte anche minimi, in più a volte si presentano delle extrasistole, ho fatto un controllo al cuore e mi è stato diagnosticata una sindrome del prolasso della mitralica, mi hanno dato dei farmaci che non ho mai preso, e consultando un altro cardiologo, mi disse che ho la sindrome non il prolasso, ed era dovuta ad una malformazione della mia cassa toracica che tendeva ad andare all'interno e mi provocava questi sintomi, infatti sotto prova da sforzo risultava che i battiti del mio cuore ritornavano normali, e mi consigliò di fare attività fisica e non mi diede farmaci. Ora raramente mi capita di avere extrasistole, ma quello che percepisco e un leggero affanno al minimo sforzo, che non credo sia dovuto all'età visto che compio 48 anni ad aprile prossimo. Mi può dare un consiglio e tranquillizarmi sui vostri farmaci e sui loro effetti collaterali. Grazie

    • Qual è la differenza tra un medicinale e un integratore alimentare?

      Secondo la definizione stabilita dalle amministrazioni in diversi paesi, i farmaci sono sostanze chimiche in grado di trattare gli effetti di una condizione di salute, di curare malattie, o alterare la funzione di sostanze chimiche all'interno del corpo. I farmaci hanno approvate indicazioni terapeutiche.

      Gli integratori apportano nutrimento in dosi differenti e non sono classificati come farmaci, ma come integratori alimentari che non hanno indicazioni terapeutiche a differenza dei farmaci. Essi non sono destinati ad essere presi da soli in sostituzione di medicinali o di alimenti.

      L'integrazione proposta dal dottor Rath non sostituisce le medicine e non deve essere intesa come cura medica in nessun caso.

      L'integrazione del dottor Rath, anche se scientificamente formulata, ha il proposito di fornire al corpo ingredienti naturali per dare supporto all'organismo in modo sicuro, naturale e privo di effetti collaterali.

      A chi assume farmaci viene sempre spiegato che non deve interromperne l'uso, ma iniziare l'integrazione, e solo alcuni mesi di regolare assunzione verificare con le analisi del sangue e con il proprio medico curante
      eventuali miglioramenti che, a suo giudizio, giustifichino una riduzione dei farmaci.

      Dunque, mentre nei medicinali gli effetti collaterali possono talvolta essere molto molto gravi perche sono
      sostanze chimiche in grado di alterare l'organismo in modo profondo, talvolta in modo irreversibile, gli integratori sono sostanze che apportano nutrimento e gli effetti collaterali si riducono ad allergie o intolleranze soggettive che si interrompono appena sospendo l'assunzione.

      Ad esempio, se so di essere allergica o intollerante alle mandorle o al lievito non mangio questi alimenti, se so di essere allergica all'arginina dovrò controllare che sugli integratori non ci sia questo elemento. Una reazione allergica è soggettiva.

      Se ha dato un'occhiata all'ultimo test clinico sugli integratori del dr Rath avrà notato che i pazienti non hanno interrotto i betabloccanti, o gli altri medicinali. Inoltre i risultati si sono potuti misurare
      dopo 3 e dopo 6 mesi di regolare assunzione.

      Quindi gli effetti degli integratori del dottor Rath si possono vedere dopo tre e megli ancora dopo 6 mesi di regolare assunzione.
      Non vanno intesi come sostitutivi dell'alimentazione ma come integrazione.

      L'effetto collaterale è inesistente paragonato ai medicinali e deve essere lo stare bene. Diversamente uno non li prende. Il medicinale talvolta sei costretto a prenderlo perchè potrebbe salvarti la vita (ad esempio ti serve per abbassare la pressione, altrimenti rischi l'ictus) e sei costretto a sopportare anche gli effetti collaterali. Il medicinale se ti fa bene da una parte ti fa male dall'altra, detto in parole povere.

      Il dottor Rath intende occuparsi di prevenzione, fino a che è possibile, e per alcune situazioni può aiutare.

      Spero di aver chiarito la differenza esistente tra medicina e integratore.

      Passo la descrizione del suo problema al dottor Cesare Roberto
      esperto nella medicina cellulare del dottor Rath, che potrà indicarle dei suggerimenti.
      Grazie del commento, spero possa essere utile anche ad altri.

  • Il tuo commento attende l'approvazione da un moderatore.

    Please let me know if you’re looking for a author for your
    weblog. You have some really great articles and I believe I would be a good asset.

    If you ever want to take some of the load off, I’d love to write some articles
    for your blog in exchange for a link back to mine.
    Please shoot me an email if interested. Regards!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *