Test su cellule umane verifica la validità di integratori antiossidanti

(Last Updated On: Settembre 24, 2012)

Capacità di inattivare i radicali liberi dell’ossigeno in un’analisi in vitro (test su cellule) con neutrofili funzionali.

Il test valuta solo la capacità di neutralizzare i radicali liberi e non tiene conto delle molteplici funzioni dei numerosi ingredienti vegetali, di cui sono composti gli integratori esaminati, che si sono dimostrati utili ed efficaci anche per supportare gli organi emuntori, digestivi, il sistema cardiovascolare e naturlamente il sistema immunitario.

Specifiche per aiutare la comprensione

I Neutrofili fanno parte della famiglia dei Leucociti che “attivano le difese dell’organismo”. Nei disturbi infiammatori (per esempio infiammazioni collegate alle articolazioni, all’intestino, al sistema cardiovascolare, o causate da patologie,  ecc.) oppure nelle infezioni batteriche si osserva un aumento dei neutrofili, che per la loro attività generano molti radicali liberi.

Un radicale libero è un atomo o gruppo di atomi che hanno uno o più elettroni spaiati.

I Radicali possono avere carica positiva, negativa o neutra. Essi si formano necessariamente nel mezzo di una varietà di normali reazioni biochimiche, ma quando generati in eccesso o non controllati adeguatamente, i radicali possono devastare una vasta gamma di macromolecole.

Una caratteristica importante dei radicali è che hanno una reattività chimica estremamente elevata, il che spiega non solo le loro normali attività biologiche, ma il modo in cui infliggono i danni sulle cellule, per cui come conseguenza ci ammaliamo.

Documento originale in PDF: Peter C. Dartsch, Dartsch Scientific GmbH

Aspetti testati:

(1) integratore di base Daily BioBasics da solo;

(2) integratore di base Daily BioBasics in combinazione con Proanthenols 100mg  e OmeGold (integratore di DHA -EPA, Vit. D, Vit. E) di Lifeplus®

Tutte le concentrazioni sono state adattate alla dose giornaliera raccomandata di ciascun supplemento e sono stati calcolati per una distribuzione entro 3,3 litri di fluido sanguigno, dopo un presunto assorbimento completo degli ingredienti.

I risultati delle analisi dei test cellulari hanno dimostrato che le porzioni giornaliere raccomandate di entrambi gli integratori di base sono stati in grado di inattivare i radicali dell’ossigeno endogeni in un modo dipendente dalla dose con una inattivazione del 90% dei radicali alla concentrazione calcolata nel sangue di 8 mg / ml .

Quando combinato con Proanthenols 100 e OmeGold, si è evidenziato un ulteriore aumento dell’efficacia inattivante di radicali, dimostrando l’azione sinergica delle formulazioni combinate.

Dai risultati sperimentali, Daily BioBasics – in combinazione con Proanthenols 100 e OmeGold – può essere raccomandato come una combinazione di protezione quando viene generato dal corpo un eccesso di radicali di ossigeno a causa di uno squilibrio di tipo metabolico oppure cellulare.

Background 

Il corpo reagisce costantemente con l’ossigeno come parte del processo di produzione di energia delle cellule (Droge 2002).

Di conseguenza, la maggior parte delle specie di ossigeno reattivo (ROS) provengono da fonti endogene, ovvero come sottoprodotti delle normali e necessarie reazioni metaboliche dell’organismo, ad esempio la generazione di energia nei mitocondri cellulari o le reazioni di disintossicazione che coinvolgono il sistema enzimatico citocromo P-450 del fegato (Lenaz et al. 1999; Kuhn 2003).

Fonti esogene di radicali liberi includono: l’esposizione al fumo di sigaretta, inquinanti ambientali come le emissioni dalle automobili e dalle industrie, il consumo di alcol in eccesso, esposizione a radiazioni ionizzanti, le infezioni batteriche fungine o virali.

Per contrastare gli effetti ROS (Sostanze Reattive all’Ossigeno), in condizioni normali di salute esistono meccanismi enzimatici antiossidanti distinti all’interno delle cellule che inattivano i ROS.

Lo stress ossidativo e il danno ai lipidi cellulari, alle proteine e al DNA si verifica quando questi meccanismi di compensazione non riescono a disintossicare carichi crescenti di ROS.

Livelli elevati di ROS sono stati riscontrati sia nel danno tissutale che nel manifestarsi di in un certo numero di disturbi e di malattie (Halliwell 1994. Bergamini et al 2004).

Grazie alla continua neutralizzaazione dell’eccesso di radicali esogeni ed endogeni con l’aiuto dei componenti della dieta e di alcuni integratori alimentari, è possibile ottenere un miglioramento delle funzioni del corpo, maggiore vitalità, e mantenimento di uno stato salutare ottimale delle proprie prestazione fisiche.

Spinto da questo contesto, è stata condotta un’indagine per verificare se gli effetti benefici di inattivazione dei radicali liberi del Daily BioBasics possono essere dimostrati anche in via sperimentale analizzando test condotti in vitro.

Inoltre, è stata studiata la capacità di inattivare i radicali anche con l’aggiunta di Proanthenols 100 e OmeGold.

Materiali e Metodi 

Daily BioBasics è un multi-nutriente composto da un insieme bilanciato di nutrienti estratti a freddo: vitamine, minerali, aminoacidi, oligominerali, estratti da vegetali e fibre, ed è consigliato per favorire una migliore condizione fisica e mentale. Oltre ai valori giornalieri di vitamine e minerali essenziali, sono presenti fitonutrienti concentrati da 35 tipi di frutta e verdura, da 20 erbe diverse, così come da verdure speciali della famiglia delle crucifere e dalle alghe spirulina e clorella.

In sintesi, Daily BioBasics è composto da un totale di 81 erbe, frutta, verdura, vitamine, minerali e altri nutrienti essenziali con attività specifica per fornire un ampio spettro di nutrienti e per proteggere contro lo stress ossidativo.

La dose giornaliera raccomandata sono due misurini rasi equivalente a 26,4 g. (benchè nella pratica si inizia con un misurino al giorno nei primi 10/15 giorni per una disintossicazione più diluita).

I risultati considerano un assorbimento del 100% e una distribuzione all’interno del fluido sanguigno di 3,3 litri, con una concentrazione di 8 mg / ml.

Le concentrazioni di prova per entrambi i prodotti sono stati i seguenti: 0 (= controllo) – 0,1 – 0,25 – 0,5 – 1 – 2,5 – 5 – 10 mg / ml.

2° TEST Su formule combinate: Daily BioBasics + Proanthenols 100 + OmeGold

In una seconda serie di esperimenti è stato studiato se l’aggiunta di Proanthenols 100mg  e OmeGold alla formula integrativa base Daily BioBasics potrebbe migliorare l’efficacia di inattivazione dei radicali.

Proanthenols 100 è un potente antiossidante che ha come base l’ingrediente principale, l’OPC, estratto di semi d’uva e di corteccia di pino.

La porzione giornaliera raccomandata è una compressa (550 mg) due volte al giorno, che è equivalente a una quantità totale di 1100 mg al giorno.

Quando si considera un assorbimento del 100% e una distribuzione all’interno del fluido sanguigno di 3,3 litri, risulta una concentrazione di circa 350 µg / ml.

OmeGold contiene olio di pesce omega-3 concentrato, fonte di omega-3 polinsaturi, DHA (acido docosaesaenoico) ed EPA (acido dicosapentaenoic) in combinazione con la vitamina D e una speciale miscela di oli essenziali ricchi di antiossidanti.

In confronto a Proanthenols, OmeGold fornisce oli antiossidanti solubili.

La dose giornaliera raccomandata è di una capsula di gel molle (1.450 mg) due volte al giorno, che equivale a un importo complessivo di 2.900 mg al giorno.

Se si considera un assorbimento del 100% e una distribuzione all’interno del fluido sanguigno di 3,3 litri, ne risulta una concentrazione di circa 900 omega-3 / ml.

Inattivazione dei radicali superossido endogeni 

Il principio di base del saggio di prova è già stata descritta in dettaglio altrove (Dartsch 2006).

Questa analisi del test in vitro utilizza la formazione di radicali superossido intracellulari di cellule fagocitiche (neutrofili funzionali) come modello per studiare l’efficacia di sostanze biologicamente attive per inattivare i radicali dell’ossigeno generati in modo endogeno.

Un sovraccarico di radicali endogeni potrebbe essere il risultato di stress ossidativo oppure si verifica durante una complessa cicatrizzazione o durante processi infiammatori (Ward et al 1988;. Nathan 2002).

Per ulteriori dettagli, vedere Dartsch et al. 2006, 2008 e Dartsch 2010.

Figura 1

Risultati e discussione

Daily BioBasics è stato in grado di inattivare i radicali endogeni anione superossido in modo dose-dipendente.

(dose-dipendente significa che gli effetti cambiano se cambio la dose).

Alla concentrazione calcolata di 8 mg / ml nel sangue, l’efficacia inattivante dei radicali era approssimativamente del 90% (Fig. 1).

Questi valori sono equivalenti ad un assorbimento compreso tra il 6% e il 9% degli ingredienti bioattivi e inattivanti dei radicali.

 

Figura 2

 

Come mostrato nella Fig. 2, un’ulteriore serie di esperimenti confronta l’effetto dell’integratore alimentare di base e dello stesso con l’aggiunta di Proanthenols100 e OmeGold, ed è stato osservato un moderato aumento dell’efficacia inattivante sui radicali liberi nelle formulazioni combinate.Quando si è calcolata la differenza tra il supplemento di base e la formulazione combinata si è scoperto che l’aumento massimo era nell’intervallo tra 10 a 15%.

Questo aumento non era statisticamente significativo in sede di applicazione del test, probabilmente a causa della già alta capacità di inattivazione dei radicali di Daily BioBasics da solo.

In questo studio, i radicali superossido endogeni generati dai neutrofili funzionali sono usati come modello per valutare l’efficacia di inattivazione dei radicali degli integratori alimentari e dei composti di prova.

I neutrofili funzionali sono anche un modello per testare il potenziale anti-infiammatorio dei farmaci, perché i radicali endogeni sono noti per svolgere un ruolo marcabile sia durante uno squilibrio metabolico, che durante la cicatrizzazione o i processi infiammatori (Nathan 2002).

Pertanto, questo studio non solo ha controllato l’efficacia in generale contro i radicali, ma anche la possibilità di disattivare i radicali generati a livello endogeno durante uno squilibrio metabolico o problemi di salute legati ad un eccesso locale.

Come si può vedere dai dati sperimentali presentati qui, Daily BioBasics è in grado di inattivare i radicali endogeni in una dose-dipendente.

Anche considerando un assorbimento di circa il 10% degli ingredienti, circa il 50% dei radicali può essere inattivato.

L’efficacia di Daily BioBasics è anche leggermente migliorata con l’aggiunta di 100 Proanthenols e OmeGold.

Ciò dimostra una modalità di azione sinergica.

Va osservato che l’effetto di inattivazione dei radicali endogeni è solo un aspetto delle molte funzioni dei nutrienti inclusi in queste formulazioni, create per essere dei sistemi biologici.

Daily BioBasics in combinazione con Proanthenols 100 e OmeGold – può essere quindi raccomandato come una combinazione di protezione quando nel corpo si generano un eccesso di radicali liberi a causa di uno squilibrio metabolico e / o cellulare.  QUI TROVI I PRODOTTI LIFEPLUS.

Per ulteriori informazioni scrivi a comemigliorare[@]gmail.com oppure chiama 3290194373.

Precisazioni

La ricerca, condotta in Germania, non è solo stata tradotta da questo documento Peter C. Dartsch, Dartsch Scientific GmbH, ma è anche stata semplificata per una migliore comprensione. Inoltre sono stati eliminati i riferimenti ai test su di un’altro prodotto uguale al Daily Biobasics ma privo di iodio, reperibile in Germania (► verifica disponibilità) in quanto è presente una corrente di pensiero medico non favorevole allo iodio. Tuttavia la ricerca specifica il valore superiore della formula originaria con iodio.

Lascia un commento per aiutarci a migliorare la traduzione o correggere eventuali errori di interpretazione, per fornire un’informazione il più possibile corretta. Grazie fin da ora per la collaborazione.

 

I commenti sono disabilitati.