Vaccini truffaldini: silenzio stampa

(Last Updated On: Ottobre 17, 2016)

Mentre aspetti il tuo turno per la visita medica, forse hai notato i cartelloni pubblicitari che parlano di vaccinazioni. Quante volte il tuo medico curante, la scuola, ti hanno proposto di vaccinarti oppure di far vaccinare i tuoi figli…? L’hanno detto così tante volte in televisione e sui giornali, e adesso ti sei convinto che per una ragione o per l’altra è meglio farsi vaccinare.

Probabilmente hai fatto vaccinare i tuoi genitori contro l’ifluenza perchè sono anziani oppure tua figlia per proteggerla dal papilloma virus!

La verità sui vaccini anti-influenzali su cui vige il silenzio stampa

In un’intervista pubblicata su The Atlantic1, Tom Jefferson, della Cochrane Collaboration (leader a livello mondiale nella produzione di riviste mediche evidence-based), ha espresso gravi riserve sui dati che supportano le raccomandazioni del vaccino influenzale, affermando che

la stragrande maggioranza degli studi sono profondamente sbagliati. Spazzatura non è un termine scientifico, ma penso che sia il termine che meglio si adatta.

Ulteriori domande sorgono da una una revisione Cochrane del 20122 dove si esamina l’efficacia della vaccinazione contro l’influenza pediatrica:

… Studi finanziati dall’industria farmaceutica sono stati pubblicati in riviste prestigiose e citati da altri studi, indipendentemente dalla qualità e dalla dimensione metodologica. Gli studi finanziati da fonti pubbliche avevano mostrato una significativa inferioriorità dell’efficacia dei vaccini contro l’influenza… le prove attendibili sui vaccini influenzali sono molto sottili, ma ci sono prove di una diffusa manipolazione delle conclusioni degli studi.

Una revisione Cochrane del 20143, esaminando l’uso di vaccini contro l’influenza in adulti sani, tra cui donne incinte, ha concluso che:

la vaccinazione non mostra alcun effetto apprezzabile sui giorni di lavoro persi o il ricovero in ospedale.

Ebbene, è stata smentita definitivamente la validità degli studi sui quali si è costruita la fiducia sull’effetto protettivo dei vaccini, perchè in realtà si tratta di studi condotti in modo falsato e in alcuni casi la Cochrane ha contattato personalmente gli autori di quegli studi per domandare come avevano costruito le loro ricerche.

Sono stati analizzati tutti i dati esistenti con sguardo distaccato e obiettivo, in quanto il team della “Cochrane Collaboration” è costituito quasi interamente da volontari e non ha alcun debito nei confronti dell’industria farmaceutica.

Per questa ragione la ricerca della “Cochrane Collaboration” rappresenta il meglio del meglio della letteratura scientifica oggi disponibile sui vaccini anti influenzali.

Ci è forse sfuggito un qualche “cenno” sui giornali e i telegiornali riguardo a questi studi?

Silenzio completo, nessuno ne ha parlato.

Ma dico, ci ricordiamo quanto ampio spazio abbia dato l’informazione ufficiale all’influenza suina, all’aviaria, alla prossima influenza sempre più “pericolosa degli anni precedenti”? Riflettiamo per favore e chiediamoci a chi giova tanto allarmismo.

Dunque ricapitolando:

– NESSUN VACCINO ANTI-INFLUENZALE PROTEGGE gli adulti sani, i bambini e le donne incinte dall’influenza (vedi studi 1,2,3).

– I VACCINI NON PROTEGGONO NEPPURE CONTRO LA TRASMISSIONE DEI VIRUS da persona a persona.

Quindi tutte le promozioni, la pubblicità, le informazioni terroristiche, le opinioni mediche degli esperti e tutto quello che hanno affermato in proposito i media fino ad ora è inutile, privo di valore, irrilevante.

Miliardi di dollari di parole finanziate sui vaccini per l’influenza erano soltanto questo: menzogne.

Ci è stato detto che le vaccinazioni stimolano il sistema immunitario, con una specie di prova generale di quello che accadrà quando si presenterà una vera malattia. Quando arriverà una malattia il sistema immunitario sarà ormai preparato pronto a respingere l’attacco dei germi.

FALSO!

Poiché in realtà è stato dimostrato che i vaccini non proteggono contro l’influenza e neppure bloccano la trasmissione da persona a persona, la cosiddetta prova generale del sistema immunitario non è altro che una fantasia, una bufala, una storiella, un mito.

E a questo punto si può anche scartare la favola, energicamente pubblicizzata, della “immunità di massa”, cioè, che se tanti si vaccinano i singoli individui sono più protetti.

Il CDC non ha mai condotto studi di confronto tra bimbi vaccinati e non

I Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) è il principale istituto nazionale di sanità pubblica degli Stati Uniti.

Come può esistere un’immunità di massa quando i vaccini non fanno assolutamente nulla per impedire il libero spostamento dei germi da persona a persona?

Ma non finisce qui.

Tutta la teoria medica di come e perchè i vaccini funzionano è ormai apertamente in discussione data la mole dei dati falsata da sovrastime e sottostime, se non addirittura nascondendo dati sugli effetti collaterali o evitando di condurre studi controllati con placebo.

VAXXED – Video documentario sui vaccini

Ti invito a stampare questo articolo per darlo al tuo medico oppure appendilo, allegando gli studi citati in fondo all’articolo, sulla bacheca della sala d’aspetto del tuo medico di famiglia.

Grazie per la collaborazione.

Riferimenti

1. Brownlee S, Lenzer J. Does the vaccine matter? The Atlantic. November 2009. Ultimo accesso: 16 ottobre 2016.

2. Jefferson T, Rivetti A, Di Pietrantonj C, Demicheli V, Ferroni E. Vaccines for preventing influenza in healthy children. Cochrane Database Syst Rev. 2012;8:CD004879.  Ultimo accesso: 16 ottobre 2016.

3. Jefferson T, Di Pietrantonj C, Rivetti A, Bawazeer GA, Al-Ansary LA, Ferroni E. Vaccines to prevent influenza in healthy adults. Cochrane Database Syst Rev. 2014;3:CD001269. Ultimo accesso: 16 ottobre 2016.

I commenti sono disabilitati.