329 0194373 CONTATTI
Artrite e artrosi migliorano del 35%: lo conferma uno studio pilota durato 6 mesi 1 -

Artrite e artrosi migliorano del 35%: lo conferma uno studio pilota durato 6 mesi

Artrite e artrosi migliorano del 35%: lo conferma uno studio pilota durato 6 mesi 2 -Studio clinico sull’artrite.

Artrite e artrosi sono le più comuni malattie del tessuto connettivo.

Nelle artiti, il problema è un’infiammazione delle ossa, delle articolazioni e dei tendini. L’artrite cronica può portare ad artrosi, una degradazione della cartilagine delle articolazioni.

La cartilagine può perdere la sua elasticità, diventa ruvida e perdere massa. Ciò può provocare la deformazione della cartilagine. Sia l’artrite che l’artrosi sono malattie molto dolorose, con tutti i sintomi tipici dell’ infiammazione, compresa la febbre, l’arrossamento e il gonfiore. I giunti possono anche diventare rigidi.

Scopo dello studio

La Medicina Cellulare apre la possibilità ad una prevenzione e un trattamento efficaci delle artriti e delle artrosi attraverso l’uso mirato di micronutrienti, come vitamine, minerali e aminoacidi. Questo studio ha testato gli effetti di micronutrienti definite su parametri diversi infiammazione nei pazienti con diagnosi di artrite e artrosi.

Lo studio pilota ha coinvolto 10 pazienti di età compresa tra i 45 e gli 84 anni, con diagnosi di artrite e / o artrosi.

Questi pazienti hanno assunto specifiche vitamine tutti i giorni durante i sei mesi dello studio. Non sono stati utilizzati altri farmaci. I pazienti nello studio sono stati sottoposti a trattamenti di fisioterapia. Come criterio di controllo, le analisi del sangue sono state eseguite ogni sei settimane per vari parametri indicatori di infiammazione.

I sintomi di infiammazione sono stati diagnosticati nel sangue dei pazienti mediante analisi di eritrociti (globuli rossi) sedimentazione (BSG), presenza di una specifica classe di proteine chiamate C-reattiva (CRP proteine), e misura del numero di leucociti (globuli bianchi). Inoltre, sono state eseguite all’inizio e alla fine del periodo di studio delle radiografie delle zone colpite.

Risultati dello studio

Dopo sei mesi di studio, sono state rilevate le seguenti modifiche nei parametri di infiammazione nel sangue:

valori di sedimentazione del sangue (BSG) diminuiti nelle donne del 35% negli uomini del 27%, rispetto ai valori iniziali all’inizio dello studio.

I livelli di leucociti sono rimasti nel range di normalità in entambe i sessi dall’inizio alla fine dello studio.

In sei dei 10 partecipanti i livelli di CRP (proteine C-reattiva), all’inizio dello studio, erano da due a quattro volte superiori rispetto ai livelli normali. Entro la fine dello studio, i livelli di CRP sono scesi in media del 30%. Sia l’abbassamento in sedimentazione del sangue che la caduta dei livelli di CRP ha dimostrato un miglioramento nell’incidenza dell’infiammazione in pazienti artritici e artrosici.

Gli esami radiografici delle zone malate indicavano un miglioramento nel 50% dei pazienti.

Questo studio pilota di 6 mesi, anche se condotta con un piccolo gruppo di pazienti, ha confermato gli effetti positivi di questo programma vitaminico.

L’efficacia dell’azione sinergica dei nutrienti nell’artrite è stata confermata da parecchie testimonianze basate sui dati medici dei pazienti.

Fonte

Istituto di Ricerca Rath

form

Ricevi grauitamente il libro del dottor
M. Rath nella tua casella di posta elettronica.

Inserisci Nome ed Email qui sotto e clicca sul pulsante Scarica Subito.

libro-rath



I tuoi dati sono protetti dalla nostra Privacy Policy al 100%.
Potrai cancellarti con un click

I commenti sono disabilitati.