329 0194373

Cause ictus: dieta, fumo e scarsa attività fisica

Cause ictus: e scarsa attività fisica

Il rischio individuale di ictus sembra sia imputabile per lo più a 10 cause legate nella quasi totalità allo stile di vita.

A dirlo sono i ricercatori dello studio Interstroke, pubblicato sulla rivista medica The Lancet.

Cause ictus

Scelti dalla redazione
Salvate il Vostro Cervello
Salvate il Vostro Cervello

Pressione alta, fumo, obesità addominale, una dieta inadeguata e la mancanza di attività fisica, sono i fattori responsabili dell’80 per cento di tutte le cause ictus.

Lo studio è stato un grande sforzo internazionale che include Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Croazia, Danimarca, Ecuador, Germania, India, Iran, Malesia, Mozambico, Nigeria, Perù, Filippine, Polonia, Sud Africa, Sudan e Uganda.

Sono stati analizzati i dati provenienti da 3.000 partecipanti che avevano avuto un ictus e da altri 3000 individui sani.

A completare la lista dei 10 fattori di rischio sono i livelli di colesterolo, il diabete, l’assunzione di alcol, stress e depressione e disturbi cardiaci.

La pressione alta è stato il più significativo di tutti i fattori di rischio, rappresentando un terzo di tutti i rischi di ictus, secondo lo studio.

“E’ importante che la maggior parte dei fattori di rischio associati all’ictus siano modificabili,” dice il Dott. Martin J. O’Donnell, in un’intervista a HealthDay, professore associato di medicina presso la McMaster University in Canada e co-autore dello studio. “Se cono controllati, si potrebbe avere un impatto notevole sull’incidenza di ictus“.

“La linea di fondo è che i fattori di rischio ictus, nei paesi a basso e medio reddito, sembrano essere molto simili a quelle dei paesi occidentali,” dice il Dott. Larry B. Goldstein, nell’intervista a HealthDay, direttore del Centro Duke per l’Ictus.

“I risultati ribadiscono l’importanza di porre attenzione ai fattori dello stile di vita che predispongono al rischio di ictus -. Dieta, fumo, attività fisica”.

Il Dr. Jack V., dell’Università di Toronto, in un editoriale pubblicato con lo studio, ha scritto che la ricerca conferma che l’alta pressione del sangue “è la principale causa di ictus nei paesi in via di sviluppo”, così come nelle nazioni sviluppate. E, ha aggiunto, i risultati sottolineano la necessità di strategie di riduzione della pressione sanguigna.

O’Donnell aggiunge che l’ipertensione è un fattore di rischio rilevante, perché svolge un ruolo importante sia nell’ischemia cerebrale, causato da un blocco di un vaso sanguigno del cervello, che nell’ictus emorragico o emorragia, in cui un vaso sanguigno nel cervello scoppia.

Le prime cinque cause di ictus o fattori di rischio – il fumo, l’obesità addominale, la dieta e l’attività fisica  – si possono modificare, e a volte sono sufficienti delle modifiche relativamente semplici allo stile di vita. Ad esempio, secondo lo studio, una maggiore assunzione di pesce e frutta è risultata associata ad un minor rischio di ictus.

 

Fonte

HealthDay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *