329 0194373 CONTATTI
Quello che la Medicina ufficiale nella pratica continua ad ignorare. 1 -

Quello che la Medicina ufficiale nella pratica continua ad ignorare.

Quello che la Medicina ufficiale nella pratica continua ad ignorare. 2 -Tratto dal sito del Dr. Marthin Botha. Australia.
Naturopata. Osteopata. Homeopata. Farmacista.

Dottorato di Ricerca in Biochimica, dottore in Psicologia. NDDO [1]

La causa principale di malattia è la mancanza di ossigeno a livello cellulare. Il problema è che le cellule per utilizzare l’ossigeno devono essere alcaline.

Il livello di acidosi del corpo può quindi condizionare il nostro livello di vitalità ed energia più ancora del cibo che ingeriamo. D’altra parte occorre ossigeno per la produzione di energia. Non solo.

Nel 1931, il dottor Otto Warberg, Premio Nobel per la Fisiologia, ha dimostrato che:

“Se il nostro ambiente interno viene cambiato, passando da acido e privo di ossigeno, ad alcalino e ricco di ossigeno … virus, batteri e funghi non possono vivere.”

Ci avevi mai pensato? Qual è la principale causa di malattia?

I medici ti diranno che le malattie sono causate da virus, batteri o funghi.

Se è vero quello che dice l’autorevole Premio Nobel Warberg, perché la professione medica non ne tiene conto?

La risposta è semplice: “Non c’è nessun profitto in questo tipo di approccio per le case farmaceutiche!”

Arthur C. Guyton, MD, probabilmente l’autore più riconosciuto sulla fisiologia umana, afferma nel suo “Textbook of Medical Physiology” (testo ancora in uso nelle scuole di medicina): “Il primo passo nel mantenimento della salute è alcalinizzare il corpo. Questo è uno degli aspetti più importanti della omeostasi.”

Egli continua dicendo: “Le cellule di un organismo sano sono alcaline, mentre le cellule di un corpo malato sono inferiori ad un pH di 7,2. Più acidità c’è in circolo, più si diventa malati.

Se il corpo non può alcalinizzare le cellule, esse diventeranno acide, quindi malate. La maggior parte di esse muoiono intorno ad un pH 3,5.

Il nostro corpo produce acido come normale sottoprodotto dell’attività cellulare. Dal momento che esso non produce alcalinità, dobbiamo fornirgliela attraverso una fonte esterna per impedirci di diventare acidi e morire. ”

I meccanismi di difesa utilizzati dal corpo per mantenere l’acido lontano dagli organi vitali e quindi salvaguardarli, sono:

– immagazzinare l’acido nelle cellule adipose;

– cambiare il DNA.

Se le cellule sono acide, non possono assorbire ossigeno, e per rimanere in vita le cellule devono cambiare o mutare.

Una cellula acida cambia il suo DNA, al fine di rimanere in vita, trasformandosi in un’altra forma di battere o virus o fungo, tutte creature che vivono senza ossigeno.

Ora, è sempre più accettato che il cancro sia una forma di fungo. Sappiamo che un fungo non può vivere in un ambiente alcalino e ricco di ossigeno.

Perché sempre più persone si stanno ammalando?

Lo stile di vita, i farmaci, i trattamenti delle acque, la concimazione dei terreni, i rifiuti tossici, lo smog, sono un fardello talmente pesante di sostanze estranee, da superare talvolta le proprie capacità naturali di disintossicazione.

Molte persone semplicemente non si sentono più bene o hanno dimenticato cosa significa sentirsi davvero bene.

Alcuni si ritrovano ad essere molto più soggetti a raffreddori e a virus circolanti.

Molto più gravi sono i crescenti casi di malattie autoimmuni come il lupus, artrite reumatoide, sclerosi multipla, sindrome di fatica cronica e fibromialgia. “Salute” e “wellness” sono diventati termini relativi.

L’azione combinata di tutte queste tossine crea:

– indebolimento del corpo e della mente;

– eccessiva acidificazione del sangue e del tessuto come risultato della proliferazione di lieviti, funghi e batteri.

Questi ultimi sono singole forme di vita cellulari presenti nell’aria, nel suolo, nell’acqua e in molti cibi. La loro fonte primaria di nutrimento è lo zucchero (in qualsiasi forma) e gli alimenti da cui viene estratto in quantità, come amidi (pane, pasta) e latticini.

La soluzione a questo crescente problema è quello di purificare il sangue e nutrire le cellule.

Sostanzialmente esiste una sola malattia e un solo disturbo.

Si chiama acidosi cronica ed è quello che hanno in comune le seguenti malattie:

Tutte queste malattie sono causate da due sole condizioni: disidratazione e acidosi cronica.

L’acidosi cronica colpisce in modi diversi, quindi crea sintomi diversi da individuo a individuo.

Le persone che rimangono troppo a lungo in acidosi spesso mostrano sintomi quali: ansia, diarrea, pupille dilatate, comportamento estroverso, stanchezza al mattino presto, mal di testa, tachicardia, iperattività, iper sessualità, insonnia, nervosismo, gambe senza riposo, mancanza di respiro, forte appetito, alta pressione, mani e piedi secchi e caldi.

“Quando la gente” – scrive il Dr Marthin Botha nel suo articolo – “mi chiede se posso suggerire una cura per ognuna delle malattie sopra elencate, posso tranquillamente rispondere in senso affermativo, perché so che sono tutti affetti da acidosi cronica.

Ho scoperto un’altro aspetto presente nelle persone con acidosi cronica: essi soffrono anche di disidratazione cronica.”

Noi tutti viviamo e moriamo a livello cellulare. In altre parole se le singole cellule sono sane, allora anche noi siamo sani.

Affinché tutte queste migliaia di miliardi di cellule, di cui siamo composti, funzionino correttamente, il corpo ha bisogno di mantenere un equilibrio preciso di pH, ovvero leggermente alcalino.

Tuttavia, poiché le cellule per funzionare creano scorie metaboliche, questi prodotti finali del metabolismo cellulare in natura sono acidi.

Pertanto è responsabilità personale di ogni individuo neutralizzare costantemente o rimuovere questi acidi.

Il corpo umano è molto intelligente e la sua intelligenza è di gran lunga superiore a quella di tutta la cosiddetta comunità scientifica impegnata nella ricerca e nello studio del corpo umano e del suo funzionamento.

 – Il Dr Marthin Botha spiega alcuni concetti essenziali che ha appreso e imparato sull’intelligenza del corpo. –

Una delle mie citazioni favorite proviene dal colonnello Rick Hannover, il quale ha detto: ” Hai bisogno di imparare dagli errori (e successi) di altre persone, perché non vivrai abbastanza a lungo da sperimentare tutto per conto tuo.”

Altre fonti di ispirazione provengono da persone come il dottor Batmanghelid il quale afferma nel suo libro “Le richieste di acqua del tuo corpo…Tu non sei malato, ma assetato a livello cellulare”.

Poi c’è il dottor Theodore Baroody, che nel suo libro “Alcalinizzare o Morire”, scrive “Non hanno importanza gli innumerevoli nomi dati alla malattia. Ciò che conta è che tutti provengono dalla stessa causa-radice: Troppi rifiuti acidi nel corpo ”

Dobbiamo quindi accettare l’importanza di idratare e mantenere il pH in equilibrio, perché sono la maggior difesa della nostra salute e della nostra vitalità.

[1]

Il tuo medico ti ha mai consigliato un alcalinizzante cellulare?

Vuoi saperne di più sull’argomento e hai delle domande da fare? Scrivi a comemigliorare[@]gmail.com.

 

I commenti sono disabilitati.